Blog

MAGAZINE

SOLOMON'S BARBER SHOP

Barba a punta come fare?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Barba a punta, di tendenza ma anche facile da realizzare. Step e consigli da manuale

Che ci si senta hipster o meno, amanti della cultura barber shop o semplicemente dediti alle tendenze, avere la barba è ormai diventata una questione di stile e rappresentazione personale. Un mezzo espressivo che in alcuni casi è anche biglietto da visita. La sua comparsa nelle riviste e giornali del fashion system fa di questa “massa” un canone estetico che talvolta conferisce non solo più virilità, ma anche sicurezza e fascino. Barba a punta, ovale o squadrata, sono così tante le tipologie che abbiamo l’imbarazzo della scelta.

Come per i capelli anche la barba può assumere varie forme, e queste vanno adattate al viso tenendo conto di una serie di tratti: mascelle, zigomi, mento e lineamenti. In base al volto si possono creare nuove forme o attenersi alle standard introdotto dalla Barberia. Vediamo insieme quante forma del viso esistono e come distinguerle. 

forme viso

Come scegliere la forma della barba in base al viso

Come possiamo notare, esistono 5 forme del viso: 

  1. Quadrato
  2. Rotondo
  3. Allungato
  4. A diamante
  5. Ovale

Durante la consulenza d’immagine è compito del barbiere scegliere e consigliare che tipo di sagomatura si adatta meglio al cliente. Per valutare la barba migliore è importante tener conto di alcuni aspetti come esigenze del cliente, cura quotidiana e stile di vita; solamente analizzando questi criteri sarà possibile creare un servizio personalizzato e una forma della barba realmente rappresentativa. Ecco alcuni consigli su come destreggiarsi nella scelta:

  • Se il cliente ha una forma del viso quadrata possiamo consigliare una sagomatura squadrata, ben definita e medio-lunga. Questo permetterà di attenuare e addolcire la mascella dando maggiore linearità. 
  • Anche per la forma del viso rotonda è consigliabile una sagomatura squadrata o in alcuni casi molto corta, considerando che questo viso non è estremamente pronunciato e dunque adatto a numerose sperimentazioni. 
  • Il viso allungato a differenza di altre tipologie richiede necessariamente una certa lunghezza della barba, che serve per accompagnare i tratti e minimizzare mento e mascelle. Per questo tipo di barba è importante inizialmente affidarsi ad un professionista così da trovare la misura e la cura più adatta. 
  • Il viso a diamante e ovale richiedono una barba medio-lunga ma sfumata su zigomi e guance. Ciò permette di accompagnare i lineamenti e dare più personalità al volto. In base alla lunghezza della barba si può decidere anche di mettere in risalto maggiormente il baffo, magari optando per una forma a manubrio. 

Ducktail o barba a punta

Prende il nome dall’immagine che richiama, ovvero la coda d’anatra. Per un effetto visibile, la lunghezza della barba deve essere almeno 5 o 6 centimetri, il minimo indispensabile per poterne modellare la forma e allungarla verso il basso.

barba a punta

Step by step

Per creare la barba a punta bisogno modellarla e come in tutti i casi ogni uomo ha un metodo diverso. C’è chi lavora su una massa asciutta per controllarne la resa finale e chi invece preferisce modellare da bagnata per applicare prodotti e gestire il taglio con più facilità. Per una ducktail impeccabile, il segreto sta tutto nel volume, deve essere più accentuato sulla mascella e meno sulle guance! Iniziamo …

  1. Individua il centro del viso e quella che sarà la punta della tua barba, poi traccia due “linee immaginarie” che la collegano agli zigomi del viso.
  2. Armati di tagliacapelli (le cui lame devono necessariamente essere affilatissime e l’impugnatura maneggevole, questo è un lavoro che richiede precisione!) e inizia a tagliare, procedendo dal basso, cioè dalla punta, verso l’alto, seguendo le linee immaginarie.
  3. Terminata la forma si procede con la rifinitura. Aiutandoti con il pettine apposito, regola i lati della barba, mantenendola più lunga sulla mascella e più corta sulle guance, in modo da accentuare ulteriormente la forma ducktail.
  4. Come ultimo passaggio rifinisci il collo e delinea per bene gli zigomi. Puoi facilitare il passaggio del rasoio applicando un buon pre-shave e successivamente una shaving cream.

Dopo aver creato forma e rasatura è importante disporre su tutte le lunghezze un prodotto che nutra e ammorbidisca il pelo. Ciò permette una piacevole sensazione al tatto ed un risalto maggiore della lunghezza e brillantezza. Si può optare per un beard balm, che ha la funzione di nutrire, compattare e illuminare la barba. 

Per altri consigli e dritte guarda il video tutorial di Paolo Salomone e crea la tua barba a punta personalizzata.

ULTIMI ARTICOLI

PRENOTA UN APPUNTAMENTO

Invia una proposta di appuntamento, ti risponderemo entro breve per la conferma tramite telefono o WhatsApp

DATI CLIENTE

SCEGLI GIORNO